Topi e Insetti

MUS MUSCULUS

è un piccolo roditore che viene anche chiamato topo domestico, per differenziarlo dal topo selvatico. Il peso oscilla fra i 10 ed i 25 grammi.
E’ uno dei mammiferi maggiormente diffusi nel mondo.
Vive in stretto contatto con l’uomo e ha colonizzato quasi tutti gli ambienti.
Si trova soprattutto nelle case di campagna, in ambiti urbani, e aziende alimentari, dove trova le condizioni ideali di nutrimento e sviluppo

RATTO NERO

Il ratto nero o il ratto comune misura fino a 40 cm ed oltre di lunghezza, di cui la metà o poco più spetta allalunga coda. Il peso si aggira attorno ai 200 grammi.
Questi animali sono attivi a tutte le ore ma presentanopicchi di attività principalmente dopo il tramonto, durante il giorno i ratti neri tendono a riposarsi.

RATTO GRIGIO

noto anche come ratto norvegese è la specie più comune presente praticamente in tutto il mondo, può misurare fino 40 cm. di cui poco meno della metà spettano alla coda, per un peso medio di 350 grammi, alcuni esemplari di eccezionale grandezza raggiungono il chilogrammo di peso.
Il rattus norvegicus costruisce i suoi nidi pocoprofondi con molte vie di fuga, frequenta fogne, parchi urbani, discariche, cantine, garage ovunque ci sia acqua e rifiufi organici.

TOPO SELVATICO

è un mammifero roditore specie molto comune ed ampiamente diffusa, vive in gran parte dell’ Europa occidentale. Il topo selvatico è lungo quasi 9 cm, pesa circa 18 grammi. La dieta di questi topi è composta principalmente da semi, ghiande, frutta, insetti.

BLATTA ORIENTALIS

La blatta orientelis  ama stare  nelle reti fognarie, tombini, pozzetti, strade, può capitare che risalgano dalle tubazioni per introdursi nelle abitazioni. Nonostante sia loro abitudine vivere all’esterno, è facile che invadano le case in estate.  A differenza della blatta germanica, la blatta orientalis o lo scarafaggio comune è un invasore parassitario che spesso riesce ad introdursi nelle abitazioni o nelle costruzioni attraverso le porte aperte, le fessure nei rivestimenti laterali o anche seguendo i cavi del telefono, le tubature, gli scarichi all’aperto o le fognature. Gli esemplari più grandi raggiungono una lunghezza di 3.2 cm.

BLATTELLA GERMANICA

L’habitat ideale della blattella germanica o fuochista è rappresentato dai luoghi umidi, caldi, poco illuminati e contenenti alimentari di qualsiasi tipo. Per la maggiore dei casi negli il loro habitat ideale è la cucina.
Come accorgersi della presenza in casa degli scarafaggi?
Le blatte non hanno molta confidenza con la luce, quindi sarà molto difficile accorgersi della loro presenza durante il giorno, ma se ciò dovesse accadere vi sono alte probabilità che l’infestazione sia ormai a uno stadio avanzato.
Un segno d’ infestazione della blatta germanica sono le feci.
Le feci di questa specie appaiono come del materiale piccolo, scuro, simile al caffè, rimasto nei cassetti, negli angoli delle stanze,  o in piccole crepe e fessure nel muro.
Come eliminare le blatte?
Non tentare con il fai da te o applicare insetticidi casarecci, spesso accade che le blatte si diffondano per tutta la casa e sarà più difficile debellarle.
Prima di procedere con qualsiasi intervento è buona abitudine  chiudere tutte le fessure e le crepe presenti nei muri, tra le piastrelle e nel pavimento, con stucco o silicone.

La Ditta Disintop è specializzata nella disinfestazione da blatte o scarafaggi.
Durante l’esecuzione dell’ intervento non dovrai abbandonare casa!

DOVE SI POSSONO TROVARE?

Le cimici preferiscono rifugiarsi in nascondigli situati nel legno, nei materiali cartacei, nei tessuti, nei materassi (in particolare i bordi e le cuciture), si possono trovare nelle fessure o crepe delle pareti, nei tappeti, negli interruttori elettrici, cornici, quadri, tende, della camera infestata.
Gli insetti adulti possono sopravvivere in assenza di un ospite di cui nutrirsi ed in funzione della temperatura ambientale per molto tempo, da alcuni mesi fino ad 1 anno per gli adulti.

 

CIMICE DEI LETTI

La cimice dei letti è un insetto che ha abitudini notturne e durante il giorno si nasconde dalla luce del sole in anfratti o fessure di ogni tipo, formando aggregazioni di decine, centinaia o migliaia di individui sono generalmente localizzati nei luoghi dove sosta l’uomo nelle ore notturne.
Durante la notte le cimici fuoriescono dai propri nascondigli per pungere l’uomo, che rappresenta il suo ospite d’elezione.
La ditta Disintop effettua Disinfestazioni cimici dei letti con trattamenti ecologici.
Attenzione: la presenza delle cimici dei letti non è sinonimo di mancanza di igiene o pulizia.

AZIONI CONSIGLIATE

Le punture della cimice dei letti provocano lesioni che sono localizzate in genere nelle regioni scoperte del corpo: gambe, braccia e viso.
Le lesioni compaiono da pochi minuti ad alcune ore dalle punture a seconda dei soggetti e del tipo di risposta immunitaria e perdurano per due o tre settimane.
  • Rimuovere le lenzuola, le coperte dai letti e federe ed imbustare il tutto in sacchetti di plastica.
  • Tutte le operazione dovranno essere eseguite all’ interno della camera in modo da non trasportare le cimici in altri ambienti della casa.
  • Lavare tutta la biancheria a temperature superiori ai 60 gradi.

Se avete individuato un’infestazione di cimici dei letti contattate uno specialista della disinfestazione.

 

PULCI

Identificare la presenza di un’infestazione di pulci è molto semplice, mentre più difficoltoso è riuscire a debellarla.
Le pulci sono i parassiti più comuni e più fastidiosi che possono infestare la pelle dei nostri amici a quattro zampe, individuarle ed eliminarle diventa una necessità per far vivere meglio i nostri amici animali.
Le pulci infatti non se ne vanno da sole e se non trattate tendono ad aumentare in modo esponenziale, riempiendo rapidamente il pelo di cani e gatti e anche l’ambiente in cui vivono.
Le uova, le larve potrebbero nel frattempo crescere tranquillamente nel resto della vostra casa o nel vostro giardino e sono difficili da individuare.
Per individuare un’infestazione, pulite a fondo la vostra casa e trattate i vostri animali con prodotti raccomandati dai veterinari, lavate le loro coperte e pulite le cucce.

ZANZARE TIGRE

La zanzara tigre importata dal mondo occidentale, è riconoscibile dal corpo nero, a strisce trasversali bianche, punge di giorno e resiste a temperature molto rigide deponendo le uova in luoghi asciutti e poco luminosi.

ZANZARE

Le zanzare vivono principalmente vicino a fiumi o aree verdi, per le loro abitudini notturne durante il giorno si rifugiano in luoghi ombrosi e freschi, fra la vegetazione fitta.

La deposizione delle uova varia notevolmente a secondo della specie, affinché si completi l’embriogenesi, le uova devono essere immerse nell’acqua.
Sebbene non siano particolarmente dolorose le punture di zanzara possono risultare pericolose per la trasmissione di malattie.
Quando una zanzara perfora la pelle la saliva crea un piccolo rigonfiamento rosso.

ABITUDINI

E’ molto più aggressiva rispetto alla zanzara comune, la Zanzara Tigre è attiva anche in pieno giorno. Dato che non vola molto in alto, tende a pungere soprattutto le gambe degli esseri umani.
Gli adulti  generalmente preferiscono gli spazi aperti negli ambienti ombreggiati e freschi e  trovano rifugio principalmente tra l’erba alta, arbusti e siepi. Negli ultimi anni sono state segnalate abbondantemente anche in zone  come i parcheggi o nelle aree industriali, dove ci sono pochi alberi.

PREVENZIONE

  • eliminare l acqua dai sottovasi
  • tenere puliti i tombini
  • evitare l’abbandono di materiali che possono creare accumulo di acqua piovana
  • potare abitualmente siepi e cespugli
  • montare alle finestre le zanzariere

Il fai da te è inefficace

La maggior parte degli approcci fai-da-te uccidono solo le formiche che vedete.

FORMICHE

Le formiche di solito fanno i loro nidi nel terreno, formando un monticello molto riconoscibile in natura. Il nido è solitamente composto da varie e lunghe gallerie che portano alle camere sotterranee.
Alcune formiche vivono nel legno degli alberi o nei tronchi.
Oggi molte specie che si sono adattate all’ambiente cittadino, non solo nidificano nel cemento o manto stradale ma fanno purtroppo i loro nidi nelle abitazioni umane, trovando un ottimo riparo e una fonte abbondante di cibo.
Le formiche possono entrare dalle più piccole crepe, alla ricerca di acqua o sostanze nutritive, nelle dispense della cucina ecc.
Le colonie possono contenere dai trecentomila ai seicentomila esemplari, ed intere colonie possono  trasferirsi da una parte all’ altra molto velocemente se minacciate.

PREVENZIONE

  • non lasciare fonti di cibo in giro
  • sigillare fessure e piccole o spiragli

PESCIOLINO D'ARGENTO

Il pesciolino d’argento è un insetto privo di ali e lo si trova nelle abitazioni umane ed è molto diffuso.
Il corpo del pesciolino d’argento è allungato e sottile e può arrivare a circa 1 centimetro di lunghezza
Il colore metallico del corpo deriva da scaglie argentee che si formano dopo la terza muta, ha due antenne molto lunghe e sensibili.

PROCESSIONARIA

Con l’arrivo della primavera ci sono buone probabilità di incontrare la processionaria sono bruchi buffi e in apparenza innocui che prendono il nome dall’abitudine peculiare di muoversi sul terreno in fila, formando una sorta di “processione”.

Il pericolo è rappresentato dai peli urticanti che ricoprono il corpo della processionaria, questi peli vengono rilasciati nell’aria quando il bruco è in pericolo e la loro forma uncinata gli permette di agganciarsi alla vittima provocando reazioni cutanee, alle mucose, agli occhi e alle vie respiratorie.

Le processionarie nidificano soprattutto su pini e querce e sono estremamente dannose anche per le piante che le “ospitano”. Il periodo di maggior rischio di contatto con le processionarie inizia a marzo, fase in cui solitamente le larve abbandonano i nidi, e dura almeno fino alla fine di aprile.

Chiama il +39 340 630 4589

La DISINTOP è specializzata nella disinfezione da scarafaggi, cimici dei letti, formiche, pulci, ragni, calabroni, vespe, zanzare, mosche, topi e ratti.

Azienda autorizzata

Per svolgere l’attività di Disinfestazione e Derattizzazione in Italia occorrono alcuni requisiti normativi, ma, soprattutto, è indispensabile, se si vuole entrare e rimanere sul mercato della Disinfestazione, possedere le conoscenze necessarie sul piano tecnico.

Le attività di servizio in Italia sono regolamentate dalla legge 25.01.1994 n. 82 recante “Disciplina delle Attività di Pulizia, di Disinfezione, di Disinfestazione, di Derattizzazione e di Sanificazione” che costituisce una specie di Legge-quadro delle attività suddette, dal D.M. 7 luglio 1997 n. 274 del Ministero dell’Industria, che stabilisce i requisiti morali, finanziari e tecnici per essere iscritti nell’Albo Provinciale delle Imprese, istituito presso ogni Camera di Commercio, condizione essenziale per poter esercitare le attività in questione e dalla Circolare n. 34-28/C del 25.11.1997 della Direzione Generale del Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato.